MARTEDI' 16 OTTOBRE 2018

EMPEDOCLE - ANASSAGORA - DEMOCRITO

alla scoperta della natura

 

Con una intervista a 3 abbiamo incontrato gli ultimi filosofi detti "presocratici" che, con la loro ricerca dedicata alla comprensione della natura, hanno aperto la strada al pensiero dei più noti Socrate, Platone e Aristotele. Ad accumunarli l'idea che all'origine del mondo ci sia una pluralità di elementi, con le loro qualità e caratteristiche, uniti da delle forze che generano il mutamento.

Empedocle con i 4 elementi, Anassagora che pensa ad una intelligenza ordinatrice e Democrito che per primo immaginò l'esistenza degli atomi... Ognuno in un modo diverso, ma tutti impegnati ad indagare la natura in ogni suo aspetto. Perchè attraveso la contemplazione e lo sviluppo delle capacità umane è possibile raggiungere un livello di comprensione della realtà che oggi, spesso, si immagina riservato alla scienza.

Un incontro ricco di colpi di scena, che ci ha guidato alla scoprta dell'amore per la ricerca, immaginando e lasciandoci ispirare dagli elementi della natura, per conoscerci e conoscere. 

una pillola di Teatrosophia:

... potreste almeno accordarvi su certi piccoli particolari… altrimenti qui noi a che cosa dobbiamo credere?

Anassagora: Ma non si tratta di credere, mia cara

Empedocle: Possiamo interpretare la realtà in molti modi diversi, usare diverse chiavi per comprendere il mondo, ma questo non significa che le leggi a cui facciamo riferimento siano in disaccordo

Anassagora: Possiamo usare esempi, termini e definizioni differenti, ma parliamo tutti di un mondo in continuo mutamento, molteplice nella sua forma, ma unico nel suo insieme, tenuto insieme da leggi. Per questo, anche nella differenza, c’è la verità.

Proprio in questo vi differenziate da coloro che definiamo “monisti”, i vostri predecessori come Talete, Anassimandro, Parmenide...

Democrito: ci chiamate pluralisti, ma attenzione. È una differenza nei termini, ma nel concetto essenziale non c’è differenza: noi vediamo l’unità nell'armonia della molteplicità e nei principi regolatori, mentre i nostri illustri predecessori la identificavano nella sostanza. Già Eraclito l’aveva spiegato bene con il simbolo del fuoco e il principio della lotta degli opposti. A L’unità è e rimane il primo principio della realtà, solo che per comprenderla meglio nel suo aspetto fenomenico possiamo studiarne i meccanismi che si basano su opposizione e differenze!


"Al saggio tutta la terra è aperta, perché patria di un’anima bella è il mondo intero"  Democrito


FILOSOFIA A MILANO


In questo ciclo abbiamo la possibilità di parlare direttamente con i Filosofi grazie all'esperienza delle Interviste Impossibili, un modo per ascoltare direttamente dai protagonisti degli incontri i loro pensieri ed insegnamenti, attraverso il dialogo ed il supporto di testi ed immagini.

Grazie a Teatrosophia riusciremo a riportare in vita questi Pensatori ed intervistarli per conoscere non solo il loro passato, ma anche il nostro presente. Non siete curiosi di incontrarli? Allora non mancate!

"Filosofia a Milano", con TeatroSophia, è un progetto di divulgazione della filosofia. Ciò che ci caratterizza è il dar vita ad una proposta adatta a tutti, sia per chi ha già incontrato gli argomenti e vuole approfondirli con occhi nuovi, sia per chi vuole avvicinarsi ad essi per la prima volta. Ciò che proponiamo sono una serie di incontri gratuiti dedicati alla scoperta dell'attualità del pensiero dei grandi filosofi, presentando i diversi protagonisti affinchè ognuno possa trarne ispirazione e insegnamenti utili per le esperienze quotidiane.


- SCOPRI teatrosophia -