Omaggio a Bauman

15 Marzo 2017, ore 19.
Viale Tunisi 16

 

Nuova Acropoli ricorda uno dei più influenti pensatori al mondo, scomparso il 9 Gennaio 2017: Zygmunt Bauman. Ideatore dell’illuminante definizione della “modernità liquida”, Bauman ha posto l’accento sulla precarietà della vita moderna, vissuta in condizioni di continua incertezza e caratterizzata da stress, legami fragili, paure sociali e individuali, timore di rimanere indietro, di non accorgersi delle “date di scadenza”, ansia di consumare subito, bisogno continuo di gratificazione.

Per il grande sociologo e filosofo polacco, autore di numerosissimi testi, la vita liquida è una vita di consumi, dove ciò che conta è la velocità e non la durata; di conseguenza tutto diventa liquido, compresi i rapporti interpersonali. Tutto ciò genera mancanza di interesse per la vita collettiva ed alimenta il diffondersi di vite egocentriche.

Bauman propone, tra le altre cose, come cura, l’educazione, lo sviluppo di nuove abilità, legami di amicizia e fiducia reciproca che siano solidi ed affidabili. Per l’omaggio a Zygmunt Bauman, Elga Daniele curerà la lettura di brani tratti dalle sue opere, Roberto Fai del Collegio Siciliano di Filosofia e Lucia Sinnona di Nuova Acropoli ricorderanno i punti focali del suo pensiero.