Le Mille e una Terra

Il teatrino dei burattini di Nuova Acropoli

SHARIM MAZAR! Bastano due parole è la magia è fatta: al buffo genio della lampada non serve altro per incantare i bambini e far tornare l’amicizia tra alcuni bimbi, europei e orientali, un po’ dispettosi. È la trama del nuovo spettacolo di burattini che Nuova Acropoli Verona propone alle scuole materne ed elementari. La rappresentazione ruota attorno ad un tema molto attuale: l’interculturalità. Fin dall’infanzia ci si trova di fronte a persone che hanno culture, tradizioni e valori diversi: l’obiettivo dello spettacolo è quello di far capire che la diversità è prima di tutto un valore che arricchisce l’individuo. Ecco perché il genio, con l’aiuto dei piccoli spettatori, riuscirà a mettere d’accordo i bambini che, per paura delle differenze tra le loro culture, non volevano neppure provare ad instaurare un’amicizia.

Lo spettacolo usa un linguaggio semplice, che fa parte della quotidianità dei bambini: i protagonisti dello spettacolo, che da burattini diventano personaggi in carne ed ossa, parlano loro di valori positivi, ma sono i piccoli spettatori a dover trovare la chiave per risolvere il problema. La magia del genio è uno strumento efficace quando ad esprimere i desideri sono dei bimbi che vogliono diventare amici, superando i contrasti e la paura della diversità.

 

L’iniziativa rientra nel progetto “Mille e una terra”, organizzato dalle associazioni Nuova Acropoli Verona e Il Cigno e promosso dal Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Verona, con l’obiettivo di sensibilizzare la cittadinanza sul tema della convivenza di culture diverse e dell’integrazione razziale, attraverso spettacoli di burattini e letture animate.