C'era una volta un fiume...

       

        

 

   

  

... No, siete fuori strada! L'incontro che Nuova Acropoli Pescara ha organizzato mercoledì 11 marzo 2009 non aveva come argomento l'esaltazione di una natura idillica, ma ben altro...

   

       

"C'era una volta un fiume" è il titolo di un'antica leggenda orientale. E' la storia di ognuno di noi, è la storia di una trasformazione, di una rinascita.

Nella vita di tutti i giorni, a volte, "scorriamo limacciosi", la nostra volontà è travolta da ondate di fango: indifferenza, apatia, negatività...    

  

 

Poi arriva un evento, uno spunto che ci invita a cambiare, ma il passaggio prevederà degli ostacoli da superare: occorre sforzarsi e staccarsi dalla lentezza che ci teneva legati alle vecchie abitudini. 

   

 

          

E solo allora torneremo a far splendere sulle nostre acque schegge di luce e verrà a noi la vita.

       

E' questa la riflessione che ci viene dall'incontro: il cambiamento non ci viene offerto, è un'opportunità che dobbiamo crearci noi per vivere amando la nostra esistenza. 

     

   

Una riflessione allietata dalle immagini e dalla lettura di questa antica leggenda.

   

" C'era una volta un fiume che scorreva pacatamente sopra il suo comodo letto di fango...

col passar del tempo, si era adattato a percorrere cammini molto tranquilli

ed evitava i declivi violenti...

poi un giorno...

il vecchio fiume iniziò a gemere, scoprì il piacere di saltare sulle pietre...

la sua acqua si fece limpida e scintillante...

...

pensiamo agli uomini che non approfittano delle opportunità e continuano ad essere fiumi lenti e fangosi, privi di valore e gloria..."

 

 

Come sempre ci accorgiamo che tanta conoscenza è raccolta in semplici parole.

   

Però l'importante è farle nostre, viverle!

 

      

   

   

   

   

Il tutto è stato accompagnato da un allegro aperitivo "con filosofia"; abbiamo sorseggiato e spizzicato cose buone, ma soprattutto ci siamo riportati a casa un dolce pensiero.

 
 

   

   

   

 

Ti aspettiamo ai prossimi aperitivi filosofici, 

intanto per saperne di più clicca qui!

 

 A presto!