Novembre 2008

  

Nuova Acropoli

  

Pescara

   

Una Favola filosofica:

il Piccolo Principe

  

Lettura animata di brani scelti dall'omonimo romanzo di Antoine de Saint-Exupéry

Un momento dell'incontro e della lettura animata

 

E' stato un bel modo per festeggiare la VII Giornata Mondiale della Filosofia, proclamata dall'UNESCO.

Quale?!

Quello di parlare dei tanti valori racchiusi in questo romanzo.

   

illustrazioni di

 

Sorseggiando un aperitivo “filosofico” abbiamo riflettuto sui vari personaggi che lo scrittore francese descrive in questo racconto quasi autobiografico.

   

Abbiamo appreso che i “grandi” o i “vecchi di spirito” si fermano sempre alle apparenze, come fanno gli scienziati con l'astronomo turco o come fanno gli uomini d'affari che non si soffermano ad odorare un fiore o a guardare una stella.

   

 

Abbiamo incontrato l'ubriaco che vive la sua vita nell'apatia piangendosi addosso.



Abbiamo riscoperto il valore della parola data, la fedeltà, il senso del dovere espresso dal lampionaio o il senso dell'amicizia della volpe.

  

 

È stato un viaggio... un viaggio all'interno di noi, per conoscerci meglio, per dare il giusto valore alle cose, alla vita, all'amore, alla conoscenza di noi stessi.

  

Abbiamo visto come una “favola” serva per dare insegnamenti filosofici, insegnamenti per affrontare la vita da un'altra prospettiva, con occhi di bambino. Pieni di speranza, di voglia di scoprire se stessi e il mondo che ci circonda.

Insegnamenti per affrontare la vita con la freschezza tipica di un bambino che va al di là delle apparenze, perché “l'essenziale è invisibile agli occhi”.

   

 

Così abbiamo imparato che possiamo essere principi, nobili di spirito, filosofi, eroi per esprimere il meglio.

   

      

Visita il nostro programma delle attività.