Soci del Circolo "Gli Amici di Nuova Acropoli" dell'Aquila, il 13 marzo 2008, hanno incontrato il genio di Leonardo.  

Leonardo, a dispetto di quanto afferma la storiografia della scienza, può essere ritenuto il vero Padre del Metodo scientifico moderno: fiducia nell’esperienza e rigore nella ripetizione degli esperimenti, per indagare tutte le possibili varianti invalidanti le diverse esperienze.

  La conferenza è stata l’occasione per ribadire l’importanza di vivere e conquistare, attraverso una ricerca appassionata ed aperta, una coscienza profonda del Mondo, delle sue leggi e del rapporto reciproco tra tutti gli esseri.

 

Guardare, quindi, non solo alla superficie delle cose che quotidianamente incontriamo, ma fermarci, anche per il solo attimo di un respiro, ad osservare cosa si cela dietro la Natura e gli eventi.

Alcune macchine esposte

A questo incontro è seguita, il 15 marzo, una interessante visita guidata alla mostra allestita presso il Castello Cinquecentesco dell’Aquila, proprio su Leonardo da Vinci. In particolare le sale ospitavano la riproduzione di una 50ina di macchine ideate e disegnate dallo scienziato/filosofo.

 

Passando tra argani, macchine per il volo, carri armati, navi, macchine idrauliche e tanto altro, abbiamo avuto l’occasione di comprendere maggiormente la visione che Leonardo aveva della Natura e dell’impatto che l’uomo può apportare ad essa. Ci siamo potuti immergere nel suo Genio creativo e nella sua innata capacità d’intuire l’efficacia di strumenti utili a migliorare non solo la vita del singolo, ma la vita di molti.

 

"D’ogni cosa la parte ritiene in sé la natura del tutto"

 

Leonardo Da Vinci

 

 

Vuoi avere maggiori informazioni sul Circolo degli Amici di Nuova Acropoli?

Contatta la filiale dell'Aquila

 

Se vuoi conoscere le nostre prossime attività Clicca Qui