Un té con... Platone

Alla scoperta dei grandi filosofi

tra miti e rappresentazioni

 

Un modo del tutto originale per attualizzare personaggi che con il loro pensiero, seppur sepolto nel lontano passato, tornano a bussare alle menti dei giovani rivendicando la validità di un messaggio quanto mai moderno. Così potremmo definire il nuovo ciclo di incontri dal titolo ”Un tè con... Filosofia” organizzato dall’Associazione Culturale Nuova Acropoli che, in collaborazione con “Tertulia – caffè/libreria”, propone alla città catanese un’iniziativa fresca e giovanile per affrontare tematiche urgenti.

 

A dare voce alla Filosofia sono stati i suoi maggiori esponenti del mondo classico, primo fra tutti Platone, protagonista indiscusso del primo incontro tenutosi giorno 17 marzo presso i locali di "Tertulia - Caffé/Libreria".

 

Non si è trattato però del solito incontro culturale, fatto di molte parole ed un’unica forma per arrivare ad un pubblico troppo spesso esclusivamente adulto; allietati dalla consumazione di un tè si è potuto ascoltare, come in un racconto tra amici, come in un convivio nell’antica Atene, Platone raccontarci il suo Mito della Caverna.

 

L’appuntamento ha focalizzato il messaggio platonico racchiuso nella narrazione che il filosofo affronta nella Repubblica, resa viva dalla rappresentazione teatrale realizzata dal laboratori teatrale di Nuova Acropoli. Concentrandosi sulla simbologia che porta con sé, è stato possibile testare quanto presente sia la condizione che sembrava affliggere l’uomo anche millenni fa. Chi sono gli uomini seduti sul fondo della caverna di Platone? Quali catene li tengono rilegati nel buio? Chi sono i signori di questa caverna?

 

Con l’intento di svelare il possibile accostamento di una filosofia antica di millenni alla quotidianità di questo XXI secolo, Nuova Acropoli torna a sottolineare, come in tutte le sue iniziative, la consistenza, il peso, delle forme di pensiero fra gli uomini; quanto la conoscenza possa essere viva nell’atto pratico di ognuno di noi.