Viviamo in un mondo che è diviso dalla mancanza di valori spirituali e la nostra mente si sta abituando alla mancanza di dialogo che è alla base dell’intolleranza. Manca il dialogo perché non ci si conosce. In una famiglia che dialoga c’è dialogo, conoscenza, comprensione e, quindi, armonia.

 

 

Visita la rassegna stampa di questo evento

 

Maria Pia Cavalieri “Le nostre strade sono colme di mezzi di comunicazione di “massa” di cui tutti abbiamo bisogno ma abbiamo sottratto sicuramente spazi vitali ai bambini cosi come abbiamo sottratto spazi vitali a tutte le persone in difficoltà”.

Bollea “ Che tipo di mondo la nostra gioventù ha di fronte, un mondo che ha questo binomio spaventoso “ordine di produrre e ordine di consumare.E’ una visione di un materialismo spaventoso che non tiene conto di tutti quei valori spirituali, morali.”

Gabriello D’Antonio “Occhio alle modalità con cui comunichiamo gli esiti negativi: non li facciamo vivere come insuccessi. Altrimenti andiamo ad intaccare l’autostima (e poi ciascuno se la va a ricercare altrove, con altre esperienze, e probabilmente,adottando comportamenti pericolosi), e perdiamo l’effetto della funzione formativa della valutazione: nella sua funzione formativa la valutazione deve servire a migliorare le prestazioni e non ad abbattere le personalità.”