Giornata Mondiale della Filosofia 2019

Grande successo per la Giornata Mondiale della Filosofia organizzata da Nuova Acropoli per il 13° anno consecutivo. Il tema, Filosofia e Salute, ha infatti incuriosito numerosi catanesi. La Salute è un valore che tutti vorremmo conquistare e che ci auguriamo l’un l’altro, ma che spesso coltiviamo solo se è già compromesso o rischia di esserlo, dedicando forse più tempo ed energie a fuggire o curare la malattia che alla cultura della Salute in sé, frutto del naturale equilibrio che ogni essere umano dovrebbe ricercare. Ecco allora che Nuova Acropoli ha proposto due incontri gratuiti per comprendere come la Filosofia possa portare l’uomo al BenEssere.

Innovativa senza dubbio la “Farmasofia”, un banchetto del farmaco filosofico ideato dai volontari che ha caratterizzato entrambi gli appuntamenti. Partendo dalla riflessione su quali siano i principali mali del nostro mondo e individuando lo stress, l’egoismo, la solitudine e la superficialità, gli improvvisati farmacisti-filosofi hanno ideato, con un po’ di ironia, diagnosi e terapie destinate non alla cura del corpo bensì a quella dell’anima. Ciascun farmaco, infatti, conteneva “pillole di saggezza”: aforismi formulati da saggi d’Oriente e d’Occidente che, se riflettuti e “metabolizzati”, hanno il potere di risvegliare la salute dell’anima.

Il suggestivo Monastero dei Benedettini ha accolto la mise en espace di carattere filosofico che ha visto alcuni ospiti d’eccezione discutere attorno al tema della salute: Platone, Epicuro, Ildegarda di Bingen e Arjuna, interpretati dai volontari di Nuova Acropoli, hanno ricordato ai partecipanti il messaggio che da sempre hanno cercato di trasmettere al mondo affinché l’uomo potesse trovare l’armonia e vivere bene grazie a scelte di vita ponderate da una visione filosofica.

Infine il Palazzo Platamone, importante luogo di cultura della città di Catania, ha ospitato un interessante seminario dal titolo “Le vie della Salute a cura della Dott.ssa M. C. La Rocca, Dott.ssa M. Lanzafame e Dott. G. Severini, Giuseppe Li Rosi e Dott.ssa M. Di Paola. Si può infatti arrivare alla Salute attraverso la medicina, la musica, la filosofia e anche attraverso l’osservazione della natura.