ALLA SCOPERTA DEL NOSTRO TERRITORIO!

    ....  partendo da Ladispoli .....

 

Conoscere il proprio territorio significa riscoprire la realtà che ci circonda di cui siamo parte integrante, e rispolverare le radici storiche e culturali del vivere quotidiano.

Ladispoli con i suoi palazzi anni 70, le sue case costruite sulla spiaggia ed erose dal mare sono una realtà molto intrecciata con la storia dell'antica Roma e non soltanto.

Per questo Nuova Acropoli a Ladispoli ha cominciato a dar vita ad un progetto di conoscenza e valorizzazione del territorio.

la spiaggia nera di Ladispoli
Villa romana

 

 

MARINA DI SAN NICOLA

I primi di novembre, dopo un paio di ore di cammino lungo la spiaggia di Ladispoli, i volontari sono arrivati fino a Marina di San Nicola, dove, al di là del castello degli Odescalchi, si sono imbattuti nella “Villa Romana” risalente al primo secolo a.C. I reperti archeologici qui trovati, i resti da cui si comprende la sontuosità della costruzione, accreditano l'appartenenza al grande Pompeo.

Gli scavi ci hanno restituito, oltre a monete e anfore di varie origini, una superba testa marmorea il cui tipo di scultura la mette in stretta correlazione con l'influenza greca dell'officina di Fidia e per la sua somiglianza, con la testa di un bronzo di Riace.

la caldara
bosco di betulle bianche

LA CALDARA DI MANZIANA 

 

Nei giorni successivi è stata promossa un’escursione alla “Caldara di Manziana”, ossia un piccolo cratere in cui si trova un laghetto d'acqua, dove gas provenienti dal ventre della terra danno vita a piccole fonti d’acqua, emanando vapori sulfurei. Un fenomeno legato a un passato vulcanico non del tutto estinto. Il cratere si trova tra la zona vulcanica dei monti Sabatini e il territorio di Cerveteri.

Sorprende che nei pressi del cratere sorga un boschetto di betulle bianche, specie del tutto estranea alla vegetazione del comprensorio, dove prevale la macchia mediterranea.

L'area è ideale per passeggiate in natura, grazie alla presenza di un parco attraversato da un facile sentiero ricco di flora e fauna, che nel 2006 fu denominato dalla Commissione Europea "Monumento Naturale". 

Insomma un luogo decisamente affascinante e particolare, che si consiglia di visitare!

Per maggiori informazioni contatta la sede di 

 

 

Nuova Acropoli di Ladispoli 

il sentiero che attraversa il parco