Giornata Mondiale della Filosofia Siracusa:
  Lectio Magistralis “Filosofia e Cura” del Prof. Umberto Curi

Nuova Acropoli anche quest’anno, insieme al Collegio Siciliano di Filosofia,  ha donato ai cittadini Siracusani l’opportunità di assistere ad un’interessante Lectio Magistralis tenuta da un illustre studioso.

Quest’anno l’invito è stato rivolto al prof. Umberto Curi, filosofo, professore emerito all’Università di Padova, visiting professor presso le Università della California e di Boston e autore di numerosi saggi filosofici, l’ultimo dei quali si intitola “Le parole della cura. Medicina e filosofia” (editore Raffaello Cortina). 

 “Filosofia e cura” è stato, infatti, il titolo della lectio di quest’anno, tenutasi il 29 Novembre presso una sala gremita di pubblico dell’Urban Center di Siracusa.

Il pomeriggio filosofico ha avuto inizio con l’intervento della presidente di Nuova Acropoli Siracusa, Elga Daniele, che ha parlato del rapporto inscindibile tra salute interiore e filosofia, e di come quest’ultima possa essere la “cura” di tanti malesseri quotidiani sempre più presenti nella società. A seguire sono intervenuti il professor Elio Cappuccio e il professor Roberto Fai del Collegio Siciliano di Filosofia. La moderatrice Lucia Sinnona di Nuova Acropoli ha poi dato la parola a Umberto Curi, il quale, dopo aver introdotto i concetti di “salute” e “medicina” ha sottolineato  le grandi potenzialità della medicina ma anche i grandi limiti dell’arte medica e soprattutto le sue reali  finalità. La medicina è chiamata seconda filosofia poiché entrambe le discipline sono complementari all’uomo.  Il professore ha spiegato come in passato il medico si “prendeva cura” del suo assistito, non limitandosi a curare e di quanto era fondamentale una giusta disposizione interiore per praticare questo nobile mestiere. Come ogni anno la protagonista assoluta è stata la Filosofia, l’amore per la conoscenza, alimento e cura del nostro benessere ed equilibrio interiore.