Incontro Culturale:"FELICITÀ E LIBERTÀ"

Dopo la Giornata Mondiale della Filosofia, il tema della Libertà ritorna nelle parole della Dott.ssa Lucia Sinnona, grazie ad una conferenza intitolata “Felicità e Libertà”, tenutosi giorno 21 Febbraio presso la sede di Nuova Acropoli Siracusa.

E proprio il legame tra questi due “sentimenti” è stato il tema centrale della conferenza, dove la Dott.ssa Sinnona, attraverso le parole dei più importanti filosofi antichi e moderni, ha spiegato che la Felicità, è possibile grazie all’attività dell’anima che, per Aristotele, consiste nella pratica delle virtù, intese come le qualità migliori dell’uomo che si manifestano nell’arte di vivere. Quindi la Felicità, citando Seneca, non intesa come semplici attimi euforici, ma come serenità d’animo, si raggiunge costruendo la propria vita e realizzandosi come esseri umani.

Qui subentra la Liberta, intesa come sentimento interiore, e non come condizione dettata dalla società, che l’uomo felice ha perché praticando le virtù si libera dal superfluo, dalle dipendenze esterne, canalizzano i suoi desideri, che naturalmente egli ha, evitando che questi prendano il sopravvento e lo portino all’infelicità. 

 

La felicità dell’uomo risiede nell’amore per la vita, e questa è un’esperienza molto attiva: nella gioia che viene da ogni occasione in cui può utilizzare le capacità a lui date – in parte naturali, in parte acquisite – per essere creativo. Se non è in grado di fare ciò, il suo senso di felicità è illusorio.

Erich Fromm