L'Altro Rinascimento

Il 22 Febbraio 2016 presso la sede di Nuova Acropoli L'Aquila in via Orazio Giuliani, il Dr. Giuseppe Santilli ha tenuto una Conferenza sul periodo storico che tutti conosciamo con il nome di Rinascimento.

Due sono stati i quesiti che hanno animato l'incontro: cosa abbiamo ereditato dal Rinascimento? E che cosa abbiamo dimenticato? Ed è da queste domande che siamo partiti per ripercorrere tutte le tappe che hanno portato alla fioritura rinascimentale. 

Abbiamo apprezzato, inoltre, personaggi chiave di questa epoca storica come Francesco Petrarca che, sebbene sia conosciuto fondamentalmente come illustre poeta, fu anche filosofo. Promosse la riscoperta dei classici e delle fondamenta della cultura ellenistica, soprattutto da parte della nuova classe emergente: la borghesia.

Abbiamo indagato inoltre, il Rinascimento non solo dal punto di vista del vivere comune e della cultura in generale, trovandoci di fronte ad un Rinascimento geografico con le esplorazioni sempre più ricche e frequenti; ad un Rinascimento della visione del cosmo con le scoperte di Galileo Galilei; ad un più famoso Rinascimento politico con Machiavelli e, infine, ma non per importanza, ad un Rinascimento filosofico che guarda al nuovo rapporto tra Scienza e Religione.

Di ogni Rinascimento si è riflettuto sulle conseguenze che ha avuto sul nostro mondo moderno, siano state positive o negative. Insomma il mondo è cambiato in quel periodo e i giochi di ombre e di luce condizionano ancora fortemente il nostro presente, com'è naturale che sia, nella evoluzione della storia dell'uomo.

 

 

Ed è qui che il Dr Giuseppe Santilli, facendo sue le parole del Petrarca, ha invitato il pubblico a tornare alla lettura dei Classici, alla riscoperta dei veri Valori quali l'Amore, la Giustizia, la Bellezza, la Verità. Una esortazione ad un nuovo cambiamento, al miglioramento dell'essere umano per poter generare una società nuova, una società migliore