IO E LA FILOSOFIA: LA FELICITA'

 

Quest'anno Nuova Acropoli, in occasione della Giornata Mondiale della Filosofia, dedicata a “Io e la Filosofia” ha voluto , nell' ambito del territorio ceretano, portare un tema caro a tutti "LA FELICITA' "

Cosi, con il patrocinio dei Comuni di Ladispoli e Cerveteri , il 22 Novembre 2017 ,abbiamo "parlato" di Felicità nella Sala Ruspoli, al centro storico di Cerveteri, tra danze, poesia, canzoni e sketch di vita quotidiana. 

Siamo partiti dall’evidenza che la ricerca della Felicità caratterizza l’uomo da sempre e  che, tra gli affanni della vita, trovarla è decisamente una "VITTORIA" !!! 

Vittoria che abbiamo raccontato con una danza... 

 

 

 

 

        Lui la rincorre....Lui la ama... Apollo.

           Lei fugge....non lo vuole...desidera essere diversa e.....

      .....compie la sua Trasformazione.....

           diventa un albero di Alloro..... Dafne.

           ....Lui cingendosi il capo con una corona fatta di Alloro ,

           la terrà sempre con se!!!!!

Nel suo Linguaggio e mito (scritto nel 1925, pag. 14)  Ernest Cassirer, filologo ebreo tedesco, spiega “il nome Dafne può essere ricondotto al sanscrito Ahana che vuol dire Aurora…il vocabolo greco per alloro ed il vocabolo sanscrito per aurora sono connessi.

 

Quindi il mito di Apollo e Dafne, narrato da Ovidio nelle Metamorfosi, ci parla di un Sole-Apollo che promuove la nascita di Aurora-Alloro. Un nuovo giorno nasce dalla Trasformazione che Dafne realizza, dalla nostra messa in discussione. Questa è Vittoria, il cui simbolo appunto è la corona di alloro che da sempre cinge il capo di imperatori e poeti, e da cui proviene anche la parola laurea.

Ma in natura queste trasformazioni esistono o è solo un mito?

 

La Natura, in realtà, è tutta una Metamorfosi intelligente e continua, prendiamo allora dalla biologia un meraviglioso esempio di trasformazione: la perla

Quando un granello di sabbia o un parassita riesce ad entrare tra sue  valve ,

l'ostrica lo riconosce come estraneo, come nemico

ed inizia a produrre una sostanza di difesa, la madreperla, che lo ingloba .

Così, strato dopo strato, si forma la PERLA”

.

La perla è una meraviglia nata dal combattimento del mollusco che  accetta nella propria casa il nuovo:  diverso e  scomodo, e lo include.

 

In realtà tutti i molluschi potenzialmente possono generare perle, ma solo pochi lo fanno.

La perla è una Gioia. 

E nel quotidiano?

 Nel quotidiano abbiamo molte opportunità di realizzare Vittorie-Gioie: accettare cambiamenti, superare incomprensioni e paure, darsi sfide, ove amicizie, famiglia, lavoro, salute, sono i necessari scenari per operare tale trasformazioni. Allora iniziamo a correre, come Dafne! Il problema diviene opportunità: ci sveglia, ci costringe a scegliere e ad accelerare e Dafne si trasforma.

Produci una perla dentro te

nello stesso posto

dove si trova

la ferita che ha sanguinato

Copri rifiuti e ferite

con strati di pazienza

di amore e di bontà

cosi che la tua candela

illumini la notte

e una perla tu sarai

Ognuno di noi può generare una perla se lo vuole, grazie alla capacità di accettare ed includere, trasformando.

Certo, non è facile, è un’opera alchemica e necessita di fuoco che, come catalizzatore, promuova la trasformazione.

Un fuoco che “solve et coagula”, un fuoco sempre acceso, simbolo da sempre di chiarezza di principi, di valori umani, di azione pedagogica, di amore,  profondo senso di Unione.

Lo stesso Fuoco-Amore che, nel mito, scaglia le frecce ad Apollo e Dafne.

Senza Fuoco infatti non è possibile alcuna trasformazione, né Civiltà.

 

Allora Nike-Vittoria dalle belle caviglie, muove le ali, ed è Felicità!

Per maggiori informazioni guarda il nostro sito

chiama al 348 5656113 o scrivi a ladispoli(at)nuovaacropoli.it