Il Filo della Libertà

 

 

percorso tra Arte e Filosofia con laboratorio artistico

Libertà, Filosofia ed Arte: queste le tre parole chiave al centro dell’incontro promosso da Nuova Acropoli Milano in occasione della Giornata Mondiale della Filosofia 2014.

Ospiti della serata due artisti ormai amici dell’associazione: Gregorio Mancino, Greg, affermato pittore sempre impegnato a portare la sua MovimentArt in giro per il mondo, ed Andrea Bertoletti, in arte Berto191, giovane e talentuosissimo pittore proveniente dal mondo dei murales e formatosi presso l'Accademia di Belle Arti di Brera. I due artisti collaborano da diversi anni con Nuova Acropoli, sempre in prima linea - pennello e bomboletta alla mano- nella realizzazione del progetto di riqualificazione dei sottopassi ferroviari promosso dall’associazione in collaborazione con Ferrovie dello Stato, nato nel 2011 come Progetto EscoAdIsola e poi evolutosi in CosìMiPiace.

Abituati ad esprimersi con forme e colori, i due ospiti sono stati chiamati questa volta a spiegare a parole cosa significhi per loro essere Liberi, anche e soprattutto in relazione alla loro esperienza artistica.

E se per Gregorio Mancino l’arte non può essere che espressione immediata e spontanea di tutto ciò che di luminoso e positivo ci sia in ognuno di noi, Berto racconta come i bozzetti preparati con cura vengano poi puntualmente sconvolti ed arricchiti dell’ispirazione naturale del momento, libera da qualsiasi schema mentale.

Ha seguito poi l’intervento della direttrice di Nuova Acropoli Milano, Paola Bafile, la quale ha esortato il pubblico a riflettere sul concetto di Libertà, bene desiderato dagli uomini di tutti i tempi e tema ricorrente in tutte le concezioni filosofiche. Ma cosa ci rende liberi? E cosa invece ci impedisce di esserlo? A queste domande i partecipanti sono stati invitati a rispondere in maniera “artistica”: con pennelli e colori ognuno ha avuto la possibilità di disegnare un “amico” ed un “nemico” della Libertà sui due pannelli bianchi predisposti nella sala, divenuti testimoni delle idee e delle emozioni di un bellissimo incontro.