“Tempo per Amare… Tempo per Rinascere!”

con il patrocinio dell'Unesco e del Comune di Cerveteri

Nella piazza più suggestiva di Cerveteri, davanti al Museo Etrusco, si trova il palazzo Ruspoli: gioiello dell’architettura cinquecentesca e méta di itinerari turistici, ed, in una delle sue sale, gentilmente concessa dal Comune, il gruppo adulti della sede di Ladispoli, in occasione della “Giornata Mondiale della Filosofia”, ha rappresentato la conferenza dal titolo “Tempo per Amare… Tempo per Rinascere!”

Guidati dalla famosa frase di Agostino riferita al tempo:

 “se non ci penso so cos’è, se qualcuno me lo chiede non lo so più

ai numerosi partecipanti è stata rappresentata la visione del senso sacro del Tempo nella antica cultura ellenica, con i tre cicli cosmici di Urano, Crono e Zeus, e le tre divinità del Tempo: Aiòn, il tempo eterno, Kronos, il tempo che scorre continuamente e tutto divora e Kairos, il tempo da afferrare.

Aion
Kronos che divora i suoi figli
Kairos

 

 

Per quest’ultimo si è sottolineata l’importanza di cogliere il tempo debito, cioè l’opportunità, per vivere il presente con consapevolezza, sviluppando la nostra sensibilità verso i contesti e le relazioni, in ultima analisi verso gli altri, vivendo pienamente il qui e ora.

 

 

Dopo una breve analisi del pensiero di Eraclito, Platone, Seneca e Agostino si è approfondito il pensiero di Einstein con particolare riferimento alla “teoria della relatività generale”.


Queste prime osservazioni si concludono con il concetto che l’individuo porta con sé il passato e il presente e tende verso il futuro, che in un certo senso conosce attraverso l’esperienza dello stesso passato. Infatti il nostro conscio si tende dal passato al futuro grazie al bagaglio della memoria, contenitore dall’infinita capacità perché è dimora del primo principio, della Vita stessa.

Proseguendo l’approfondimento del concetto di tempo si è evidenziato come siamo noi stessi, che ci creiamo un “tempo soggettivo” in cui viviamo, e quindi dell’importanza di “vivere pienamente”.

Perché abbiamo la libertà ed il dovere di permetterci un’esperienza del tempo sempre più ricca. Un’ora è spesso di più, ma a volte anche di meno della somma dei suoi 60 minuti!

E un giorno non è fatto semplicemente di 24 ore.

Eros e Psiche

Dopo aver citato scienziati e filosofi l’attività è proseguita toccando il tema che ci stava più a cuore, cioè la Rinascita dettata da Amore: quella trasformazione che fa dell’idealista un esempio verso la realizzazione di un uomo nuovo.

Un amore con la A maiuscola, così come ci viene narrato nel mito di Eros e Psiche, legato ad una naturale ricerca dell’uomo di ritrovare la parte divina di se stesso.

Alla fine dell’attività, il pubblico, sempre attento, ha risposto con entusiasmo, interessandosi delle attività e ponendo domande ai volontari.

 

Per saperne di più clicca qui:

Nuova Acropoli - Corsi di Filosofia Attiva

Programma delle attività

chiamaci al 348.5656113 o scrivici a ladispoli(at)nuovaacropoli.it