Con il Patrocinio

  

In occasione della

X GIORNATA MONDIALE DELLA FILOSOFIA

Nuova Acropoli Pescara

ha presentato il...

   Conferenza

“Il mito della caverna ieri e oggi”

Pescara, 26 ottobre e 24 novembre 2011

Un doppio appuntamento a Pescara   per rivisitare in chiave moderna il mito trattato da Platone nel VII Libro de La Repubblica con una Conferenza dal titolo:

"Il mito della caverna, ieri e oggi"

Una lettura animata del racconto ha dato inizio alle serate.

L'attento pubblico di entrambe è stato accompagnato in un viaggio...

  

  

Alcuni momenti dell'incontro svolto presso i locali della sede di Nuova Acropoli a Pescara

Siamo partiti da "una dimora sotterranea a forma di caverna, con l'entrata aperta alla luce e ampia quanto la larghezza della caverna... con degli uomini che vi stanno dentro fin da fanciulli, incatenati gambe e collo, sì da restare fermi... e da poter vedere altro se non le ombre proiettate sulla parete della caverna che sta loro di fronte..." (La Repubblica, Libro VII)

Poi con un salto nel tempo, abbiamo immaginato di vedere

come questi uomini potessero vivere OGGI... "Che strana visione e che strani prigionieri!..."Eppure sono simili a noi..."

così abbiamo riflettuto sulle attuali "catene".

Proiettando uno spezzone di uno tra i film più amati dai "sognatori": L'attimo fuggente.

   

Siamo poi rientrati nella caverna... abbiamo trovato uno dei prigionieri che decide di liberarsi... rompe le catene e si volge verso la luce. Si accorge che prima vedeva solo "vacuità prive di senso".

E attraverso un percorso graduale di conoscenza esce, riscoprendo il Sole... gli ideali, i perché della vita...

Tornando ai nostri tempi,

abbiamo visto come nella nostra quotidianità

facciamo costantemente piccole o grandi scelte

che ci avvicinano all'uscita dalla caverna.

Abbiamo ricordato questo momento che accomuna tutti noi attraverso un altro filmato tratto da Piovono polpette, un cartone animato dove il protagonista deve scegliere se fare la cosa giusta o fare ciò che gli avrebbe portato fama e prestigio...

  

Continua il mito raccontando di questo prigioniero, ormai divenuto filosofo (amico della conoscenza), che generosamente e con grande senso di responsabilità torna dentro la caverna per condividere ciò che ha appreso.

  

Alcuni momenti della serata presso la Libreria Coop

La filosofia può essere una delle alternative alla caverna... ieri come OGGI.

Conoscere, aprire il cuore, agire più coerentemente possibile,

rompendo le catene, smascherando le illusioni

che impediscono di cogliere la realtà nella sua essenza.

   

Nell'incontro svolto presso i locali della sede di Nuova Acropoli, è stata allestita una mostra con una selezione di testi filosofici, di narrativa, saggistica e poesia che richiamano i temi del mito.

Le due serate sono state proposte come invito ad andare oltre le apparenze per ricercare la profondità e il valore della vita.

Per riscoprire la filosofia come patrimonio di inestimabile valore; di esperienze e intuizioni di grandi uomini che in tutte le epoche ed in tutti i luoghi si sono dedicati al bene dell'Umanità.

  

Io esco... e tu?

   

 

Per conoscere Nuova Acropoli, clicca qui.

 

Per conoscere le iniziative promosse a Pescara, clicca qui.