MOSTRA/diMOSTRAzione di mestieri sempreverdi

Sabato 1 ottobre 2005 si è svolta la I edizione della Mostra/Dimostrazione di mestieri sempreverdi, ideata da Nuova Acropoli, presso il Cortile del Convitto Nazionale “Domenico Cotugno” a L’Aquila.

Farmacia - foto di Alfredo Geniola

Questa attività, realizzata in collaborazione con la Camera di Commercio-Industria- Artigianato, la CARISPAQ e la Regione Abruzzo- Settore Promozione Culturale, rientra nel ciclo di incontri “Impara l’arte e mettila da parte” che ha visto la realizzazione di mostre itineranti di artigianato nei comuni di Capestrano, Navelli e L’Aquila e che si concluderà con un convegno nel mese di novembre.

Non è stata una mostra-mercato, ma una mostra... di idee!

 

Una mostra innovativa in cui genialità e manualità sono state le protagoniste grazie a 16 artigiani, provenienti da L’Aquila e dintorni, che hanno mostrato le fasi lavorative degli oggetti di loro realizzazione, dal grezzo al pezzo finito.

Gli studenti dell’Istituto Statale d’Arte “F. Muzi” dell'Aquila hanno mostrato alcune loro opere, realizzando un laboratorio all’aperto.

Sono state esposte le foto "dei tempi di una volta" del fotografo Alfredo Geniola di Lanciano (CH).

Pigiatura - foto di Alfredo Geniola

La mostra nasce dalla volontà di creare un movimento di interesse nei confronti dell’artigianato, a partire dai ragazzi delle scuole elementari, affinché ci sia un recupero culturale del lavoro artigianale, soprattutto ad opera delle giovani generazioni. Infatti Nuova Acropoli si rivolge ai giovani che iniziano a chiedersi con quale lavoro potranno realizzare con dignità i loro desideri.

Gli alunni delle scuole hanno dimostrato grande interesse e curiosità per il lavoro degli artigiani facendo molte domande ed invitandoli a tenere delle lezioni nelle loro classi.

Il pubblico adulto ha mostrato il proprio apprezzamento per questa mostra,  così innovativa e “pratica”.

 

Il nostro ringraziamento va agli insegnanti che hanno accompagnato i loro studenti a questa giornata di cultura "attiva" e a tutti gli artigiani che vi hanno aderito.