La Filosofia: uno strumento per l'uomo attuale

L'ultimo incontro ha tirato le fila del percorso di conoscenza voluto da Nuova Acropoli con il fine di permettere allo spirito filosofico di “uscire” dalle aule universitarie ed accademiche per avvicinarsi alle esigenze dell’uomo “comune”. La relazione curata da Elga Daniele ha saputo entrare dentro lo spirito della filosofia che la stessa Nuova Acropoli sta cercando di risvegliare.

Non è possibile infatti vivere senza scontrarsi con i classici quesiti della filosofia – chi sono, da dove vengo, verso dove vado - , così come non è possibile sentirsi veramente liberi senza passare per quegli stessi meandri del pensiero che hanno permesso la crescita, l’evoluzione ed il cambiamento della società.

Elga Daniele ha parlato di un percorso filosofico che mette in gioco l’intera personalità di chi si confronta creativamente con la filosofia stessa: essa richiede la conoscenza di sé e il potenziamento di tante virtù e qualità intime dell’uomo che troppo spesso appaiono anacronistiche o addirittura inutili. Senso dell’umanità, generosità, allegria, estetica sono solo alcune delle “qualità” che il “filosofo” quale ricercatore di sé stesso pone come meta e principio del suo percorso.

Socrate

Di certo, anche questo ha sottolineato la relatrice, davanti ad una immagine tanto ambiziosa quanto necessaria della filosofia, si mostra indispensabile un “costruire” che non rappresenti lo sforzo individuale di chi, singolarmente, crede nelle possibilità del pensiero umano, ma l’opera di un vero e proprio movimento che accresca le singole possibilità in un progetto che interessi più persone unite dal medesimo “daimon”, così come ebbe modo di chiamarlo Socrate agli albori dello spirito filosofico.

Nuova Acropoli, negli oltre trent’anni di storia tutta italiana, sta dimostrando questo impegno dirigendosi verso un percorso di formazione-informazione che si rivolga a tutti e che permetta di ritrovare lo spirito filosofico tipico dell’uomo che ha bisogno di sapere, capire, scegliere.