Una passeggiata notturna per scoprire insieme le Madonnelle di Trastevere…

Giovedì 16 alle ore 21.00 ci siamo riuniti davanti la sede di Nuova Acropoli Roma, muniti di torcia, per andare a caccia delle Madonnelle storiche di Trastevere.

 

Ma cosa sono le Madonnelle?

Sono Edicole Sacre, comunemente chiamate da noi romani "Madonnelle" e si  trovano soprattutto agli angoli dei vecchi palazzi ma anche di torri e campanili. Ce ne sono di diversi tipi, quelle dipinte ad affresco, scolpite in rilievo sulla terracotta e quelle realizzate con la tecnica del mosaico.

 

Ma cosa rappresentano?

Principalmente sono quadretti raffiguranti la Madonna e rappresentano l'espressione popolare della devozione nei confronti della Madonna stessa e da qui appunto il nome. Ma ne esistono anche alcune con altri personaggi e simboli, anche se più rare.


Come nascono le Madonnelle?

Sono le probabili eredi del culto dei Lari, divinità pagane protettrici della famiglia e delle attività in generale, in loro onore era diffusa la consuetudine di costruire degli altari. Questi altari, molto spesso protetti da tettucci o addirittura tempietti, erano dei luoghi dove chiunque poteva riposarsi e adempiere ai propri riti. Molto spesso  le Madonnelle erano private, cioè richieste e costruite da una specifica famiglia che le posizionava vicino la sua porta o sopra la propria finestra, curandone la manutenzione, molte Madonnelle hanno infatti un lumino per illuminare la strada dei viandanti.

Durante la piacevole passeggiata abbiamo fatto il gioco della “caccia alle Madonnelle” scoprendo dove erano ubicate, cosa molto difficile perché essendoci abituati alla loro presenza molto spesso non le notiamo neppure se sono sopra al nostro naso!

Durante il giro abbiamo visitato la Madonna della Quercia, della Misericordia, della Lampada, dei Martiri e molte altre. Alcune di queste si narra abbiano fatto anche dei miracoli... Sorpresi da questi piccoli altari colmi di storia e devozione popolare, abbiamo potuto fermare, anche se per poco, la nostra attenzione su ciò che ogni giorno ci circonda e ci protegge spinti dalla voglia di scoprire queste piccole opere d’arte e ciò che queste rappresentavano e rappresentano per il popolo romano.