Incontro: Il Mito della Caverna Oggi

 

 

Martedí 7 Febbraio 
Biblioteca Comunale Crescenzago

 


 

 

L'incontro si è tenuto a conclusione della mostra ''Io esco. E tu? - Storia a fumetti di un immaginario viaggio di A/R nella caverna di Platone'' organizzata nell'ambito degli ''Incontri in Biblioteca'' in collaborazione con la Bibliteca Crescenzago del Comune di Milano.

Il “Mito della Caverna” di Platone è stato narrato e rappresentato dai giovani volontari di Nuova Acropoli e il pubblico è stato invitato a partecipare a un dibattito incentrato sull'attualità del mito e alla sua interpretazione.

 

Chi sono i prigionieri?

 

 

Che cosa sono le catene che li tengono imprigionati?

 

 

Che cosa spinge un prigioniero a liberarsi?

 

 

E a tornare indietro?

 

queste e molte altre sono state le piccole domande che sono state poste: inseme si sono cercate le risposte che permettono di portare una nuova prospettiva sulla nostra realtà.

Nella sua celebre opera “La Repubblica”, nel libro settimo, Platone riporta il “Mito della Caverna”; il filosofo descrive metaforicamente la condizione dell’essere umano, in catene per tutta la vita, sin dalla nascita, costretto a vivere dentro una caverna e a vedere ombre proiettate sulle sue pareti e credere che queste siano tutta la sua realtà.

È solo una storia, un mito, oppure ci indirizza verso una verità nascosta, dimenticata che potrebbe migliorare il nostro modo di vivere? Si può uscire da una stretta ed umida caverna piena di echi ove abitudini e falsi convincimenti legano l’uomo come un prigioniero, per abbracciare una realtà di luce e colore ove c’è spazio per tutti?