I° "GIOVEDI' IN BIBLIOTECA TRA SCIENZA E FILOSOFIA"

 

 

... in compagnia dei Presocratici !

 

 

 

Ladispoli, 22 marzo 2012  - Biblioteca Comunale Peppino Impastato

 

 

con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura

 

 


 

 

Pitagora: filosofo, astronomo, musico moderno

 

 

Il numero come codice di accesso …

L’avreste mai detto che quelle tabelline che da piccoli abbiamo mandato a memoria (1x1 =1; 1x2=2) prendono il nome dal primo filosofo che operò nella nostra penisola?

 

 

 

Luciano De Crescenzo definisce Pitagora “Superstar” perché effettivamente fu un fenomeno speciale!

 

 

Basti pensare che realizzò a Crotone nella nostra Calabria (intorno al 530 a. C., a quel tempo Magna Grecia) una scuola di formazione completa.

 

 

Musica, matematica, astronomia, oratoria, educazione civica, psicologia e medicina erano fra i temi più importanti che il Maestro greco adottò per preparare i giovani ad affrontare la vita con Filosofia!

Ma una domanda sorge spontanea!

 

 

Che hanno a che vedere le tabelline pitagoriche  con i pianeti, la musica, le virtù, la medicina, e pure con la filosofia?

 

 

Tutto!

Giovedì 22 marzo 2012 – presso la Biblioteca Civica di Ladispoli - i volontari di Nuova Acropoli hanno provato a spiegarlo con l’utilizzo di video e Power point, realizzando anche dei paralleli con l’insegnamento del Tao e la disciplina del Feng shui.

 

 

 

L’uomo è parte della Natura e la conoscenza del corpo umano richiede l’osservazione del cielo e della terra, per comprendere le relazioni e le influenze che si realizzano.

l Filosofo quindi era astronomo, fisico, medico, musicista.

 

 

Anche per questo Apollo, dio del Sole e della visione luminosa era assistito dalle 9 muse, protettrici delle arti e dei mestieri.

 

 

 

Quanto questo ci ricorda i tempi d’oggi?
Dove purtroppo, continuiamo a spezzettare il sapere in tutti i campi accrescendo così l'ardore, verso la corsa alla separatività. 

 

 

 

 

 

Quella di Pitagora non fu tanto una lezione di numeri ma una scuola di conoscenza armonica. Un vero Leonardo Da Vinci dell’Antichità la cui scuola era aperta anche alle donne ed il cui ingresso non si basava sul censo ma sulla autentica disposizione a voler apprendere.

 

 

Vari sono gli aspetti che abbiamo toccato in quel pomeriggio in Biblioteca, ma tanti sono quelli che ignoriamo, anche perché poco ci è rimasto di questo fenomeno completo che fu il pitagorismo in Italia.

 

 

 

L’intento di Nuova Acropoli è stato - come d’altro canto sempre con le sue attività culturali e di volontariato e con i corsi di Filosofia Comparata d’Oriente e d’Occidente – quello di stimolare la ricerca pratica, l’essere filosofo, giovane di tutte le età,  che, con spirito avventuroso, allegro e  pratico, cerca di rendere onore alla Filosofia come un efficace stile di vita per essere un cordiale vicino di casa, un buon lavoratore e nella società  un piccolo volontario.

 

 

 

 

Consulta i prossimi "Giovedì tra Scienza e Filosofia" dal sito della Provincia di Roma e del Comune di Ladispoli

 

 

Visita il nostro sito

 

 

Consulta le attività in programma

 

 

Per maggiori informazioni chiamaci al tel. 06-45559640 o scrivi a ladispoli@nuovaacropoli.it